CHAR BROIL KAMANDER VS GATEWAY DRUM SMOKER 30 gal.

PREMESSE

Sono sicuramente gli oggetti del desiderio di tutti i griller Skilled, quindi “ovviamente” l’articolo è dedicato a chi ha già le basi e anche qualcosa di più e deve affiancare al suo grill a gas una macchina più performante o deve fare un upgrade da un kettle o un bullet smoker.
Dal momento che questi due dispositivi sono il punto di arrivo spesso di chi ha avuto e provato già TUTTO, quale migliore garanzia della massima performance di una experience da utilizzatore esperto?

Lasciate perdere i commenti “secondo me” ed ascoltatemi.
Io le macchine in commercio le ho provate praticamente tutte, e non saranno i “secondo me” di chi a stento sa usare il primo bullet che gli passa fra le mani che cambieranno la realtà delle cose…

Sta di fatto che sono l’upgrade “logico” di un bullet smoker, funzionando però entrambe su principi diversi, se volete spendere 500 € per un bullet e potete aggiungere qualcosa aspettate, perchè con un investimento leggermente superiore prendete una macchina semidefinitiva e non una provvisoria, fermo restando che i grandi marchi di bullet smoker (tipo ProQ) funzionano benissimo per la loro fascia di prezzo ed anche loro hanno un perché.

I MODELLI:

CHAR BROIL KAMANDER – un modello della Char Broil, la azienda americana  N1 al mondo di produzione barbecue a Gas, da noi ancora poco conosciuta in quanto approdata in Italia l’anno scorso ed in Europa due anni fa.
Il Kamander rappresenta IL TOP di un vero e proprio fenomeno, quello dei Kamado metallici, macchine in grado di sintetizzare le qualità dei più costosi Kamado in una maggiore robustezza strutturale , acciaio doppia camera coibentata, 52 kg, griglia in ghisa da 20” ( 50,8 cm ) e sovragriglia in acciaio inox, smaltato porcellanato interno, verniciato goffrato a vernice termoresistente fuori, 2 grandi rotelle di plastica dura piena ed una gamba in appoggio a terra, costo di listino Italia 799,00 €.

GATEWAY 30 GAL – nato come perfezionamento ed industrializzazione di un comune Ugly Drum Smoker , si è imposto a suon di centinaia di vittorie nelle gare KCBS e WBQA in tutto il mondo soppiantando tra l’altro bullet smoker per versatilità e kamado per flavour e trasportabilità.
Particolarmente adatto alle cotture Hot & Fast vede la sua peculiarità nel poter cuocere i cibi a cottura convettiva, direttamente appesi sulla brace, qui nella prova in un inedita versione da 30 GALLONI, più piccola rispetto al canonica 55, per aver in costo e dimensioni maggior comparabilità con il Kamander.

Fusto in acciaio trattato internamente per uso alimentare ed esternamente verniciato con vernici termoresistenti, lucide o goffrate , griglia in acciao inox 5 mm da 18,5” ( 46,9 cm), tre ruote pivottanti a terra , costo previsto 799€.

QUALITA’ COSTRUTTIVA:

Il Kamander è prodotto in Cina, ma spessori, qualità dei materiali e trattamenti superficiali sono di prim’ordine, infatti una macchina utilizzata per un anno di corsi e di stress-test, con punte di temperature anche di quasi 600°C raggiunti è ancora in ottime condizioni, smalto interno integro, verniciatura leggerissimissimamente sbiancata dalle altissime temperature tenute per molto tempo.

Il Gateway è prodotto in U.S.A. a mano, su discreti quantitativi ma con un processo produttivo ancora semiartigianale. Subito notiamo gli spessori leggermente maggiori di un normale fusto dell’olio ed un peso complessivo sostanzioso, le verniciature multistrato sono di ottima fattura.

VOTO KAMANDER: 8

VOTO GATEWAY   : 8

PRESTAZIONI :

Il Kamander raggiunge grazie alla coibentazione temperature decisamente fuori dalla norma, portato a quasi 600° con del Lump Charcoal Bull Competition, ha un consumo praticamante nullo in low & slow e con una doppia fila di brichette ha passato tranquillamente le 18 ore di cottura a temperatura costante.
Le due vent , in e out sono entrambe in alto con otturatore a scala graduata , di facile setting e memorizzazione. Il Kamander è velocissimo a salire di temperatura (e ovvimente meno a scendere per via del volano termico). Variare la temperatura in ogni caso risulta meno ostico di un Kamado Ceramico.

Il Gateway è come ha definito un agonista dell’NBC suo possessore un “Toro da prender per le corna”, è super reattivo nelle reazioni alle aperture delle vent, addirittura ha ben due vent-in, che alla loro apertura totale lo fanno schizzare su di temperatura come in nessuno smoker si sia mai visto (oltre 350°C) e alla chiusura totale scende giù più rapidamente del Kamander. Difficile da settare per il low & slow, macchina naturalmente portata per lavorare sopra i 140° C.

VOTO KAMANDER: 9

VOTO GATEWAY   : 8

VERSATILITA’:

Con il Kamander fai tutto, è come un superkettle con le prestazioni paragonabili a quelle di un Kamado. La sua capienza lo rende adatto a chi non ha “particolari” problemi di quantità (ha una griglia sufficientemente grande ed una griglia rialzata che permettono di per poter fare anche 3 capocolli da 3 kg e in grilling 4 T-Bones per volta), non ha bisogno delle accortezze di una macchina ceramica in fase di accensione del carbone o di manutenzione, è abbastanza trasportabile. Stabile all’inverosimile nel low&Slow, capace tranquillamente di stabilizzarsi in un 140-180°C per l’ hot&Fast, non è un problema farlo lavorare a temperature da Pizza ( 350- 450 °C ) per ore ed ore.

Il Gateway nasce per l’hot & fast, punto. Ogni altro utilizzo è un adattamento e non una naturale propensione della macchina. Ci si può grigliare, viste le alte temperature che raggiunge, e la maggiore altezza dalla brace di un kamander ad esempio lo rende più adatto a carni molto molto grasse dal momento che le fiammate comunque non lambiscono la griglia.
E’ stabile nell’hot & fast e regolabile velocemente per cambi di temperatura. Le vent funzionano come un vero e proprio acceleratore e la macchina risponde molto più repentinamente (con un un range decisamente inferiore di temperatura) in quanto ha meno volano termico rispetto il kamander. E’ imbattibile nella cottura per sospensione con capienze record (16 slab nel 30 galloni ed addirittura 32 slab di ribs taglio Saint Luis nel modello che conoscete da 55 galloni).

VOTO KAMANDER :  9

VOTO GATEWAY : 7

COTTURA

Il Kamander ha la tipica cottura di un Kamado, riesce ad avere una concentrazione dei succhi superiore ad ogni altra tipologia di grill-smoker, e a parte quello, il flavour profile non è dissimile da un bullet smoker o da un buon kettle. Diciamo che il kamander vince a mani basse per le mostruose prestazioni, mentre sul sapore, profumo e struttura della carne cotta è migliore di un Bullet smoker ma non in modo così esagerato.

Per quanto riguarda il Gateway, la cottura ricorda sempre e comunque la brace, il profumo del carbone acceso è prepotentemente intenso e ogni boccone è un esplosione di gusto (caratteristica di tutti i barrel). Stupisce nella cottura “hanged” in hot&fast in quanto, nonostante le tempistiche dimezzate, la carne rimane sugosa e tenera (certo non ai livelli di una low&slow ma incredibile se rapportata alle tempistiche e su carni molto grasse non così distante dalla cottura a 100-110°C).

VOTO KAMANDER : 8

VOTO GATEWAY : 9

QUANTITÀ:

Il Kamander ha una griglia da 50 cm più una griglia abbastanza rialzata da una trentina di centimetri, diciamo che ha quantità ha qualcosina di più di quanto ti aspetti da un diametro del genere.

I barrel sfruttando non solo la circonferenza ma tutto il volume in altezza sono mostruosi tutti, questo nonostante sia la versione “mid size” di quello già conosciuto può contenere fino a 16-18 slab di ribs in contemporanea o 8 slab e tre polli , è MOSTRUOSO nella sua versatilità.

VOTO KAMANDER :   7

VOTO GATEWAY:     10

PREZZO:

Il Kamander pesa quanto due kettle, costa quanto 2 kettle, vale quanto un kamado da 1000 e più euro e per essere fatto in Cina (come tral’altro il 99% dei grill mondiali) è veramente fatto bene e vale i soldi che spendi.

Il Gateway da 30 galloni fa risparmiare qualche centello rispetto il 55 galloni  e costa come il kamander, più leggero ma fatto a mano negli States ed ogni grill porta la firma del controllo di qualità, TOP

VOTO KAMANDER : 8

VOTO GATEWAY : 7

IMPRESSIONI GENERALI :

Le impressioni generali tengono conto sia della sommatoria di punti che di sottocategorie nascoste, fascino della macchina, desiderio d’acquisto dei clienti, estetica.

Sono entrambe bellissime, più raffinato il Kamander, più “rudeboy” il Gateway, più massiccio il primo, più evocativo il secondo, se dovessimo valutare una macchina da gara di “pure american bbq” il Gateway staccherebbe di netto il Kamander, però in una competizione di Outdoor Cooking come l’NBC la maggior versatilità paga parecchio. Il flavour profile dei barrel è inimitabile, imbattibile, lavorando in verticale ed in sospensione le quantità che può sostenere un Gateway, anche in una versione più piccola come questa, è mostruosa, doppia l’avversario per cui valutando anche questo le general impression sono :

VOTO KAMANDER : 8

VOTO GATEWAY :    9

RISULTATO FINALE:

Il risultato finale vede un vincitore, seppur di strettissima misura. Nel mio cerchiobottismo da affezionato papà di entrambi avrei voluto un pareggio, e da possessore di Kamado Primo oval ovviamente i miei entusiasmi e la mia attrazione vanno al Gateway che ancora dobbiamo sviscerare nelle caratteristiche fino in fondo. Io comprerei quello.

TOTALE KAMANDER : 57

TOTALE GATEWAY    : 58

Il direttore , Fabio Santo

Grill Different Staff
Grill Different Staff
Momentaneamente non disponibile